HOME PAGE

COLLEGAMENTI

TELEASSISTENZA

WEB UPDATE (CLIENT)
WEB PROCEDURE

IMPREVENT

SCANSIONE ANTIVIRUS
MICROSOFT UPDATE

ASSISTENZA 039 21.43.244 (assistenza @ imedica.it)

VERIFICA MICROSOFT FRAMEWORK

Utilizzando INTERNET EXPLORER è possibile verificare la corretta installazione dei FRAMEWORK, libreria di Windows utile per alcune funzioni dei nostri software.


SPESOMETRO 2013

15/04/2013 SPESOMETRO 2013

In data 15/04/2013 l'agenzia delle entrate ha pubblicato il seguente comunicato stampa:

Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva del 2012 Più tempo per l’invio dei dati Semplificazioni per chi svolge attività di locazione e noleggio La trasmissione dei dati delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative al 2012 (cd. Spesometro), a seguito delle rilevanti modifiche normative introdotte dal Dl n. 16 del 2012, non può essere più effettuata con le stesse modalità previste per le annualità fino al 2011, compresa la scadenza del 30 aprile che non è più valida. Il Dl n. 16 del 2012 ha, infatti, stabilito che per le operazioni effettuate dall’1 gennaio 2012 tra operatori economici (business to business) l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate riguarda tutte le operazioni Iva rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto e non più soltanto quelle pari o superiori ai 3.000 euro. Resta, invece, fissata a 3.600 euro la soglia per le comunicazioni relative alle operazioni per le quali non è previsto l’obbligo di emissione della fattura (business to consumer). Con successivo provvedimento del direttore dell’Agenzia, che terrà conto delle numerose proposte formulate dalle associazioni di categoria, sarà approvato il nuovo modello di comunicazione con le relative specifiche tecniche e fissata una nuova scadenza, per inviare i dati relativi al 2012, che sarà definita tenendo in considerazione i tempi tecnici necessari per effettuare gli adempimenti richiesti. Nel provvedimento tra le diverse misure di semplificazione degli adempimenti sarà prevista anche la facoltà, per gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione e/o noleggio, di optare per la comunicazione dei dati utilizzando il nuovo modello di comunicazione ed effettuando l’adempimento nei termini previsti per il “nuovo spesometro”.

NUMERAZIONE FATTURE

Numerazione Univoca Fatture

01/01/2013 NUMERAZIONE FATTURE UNIVOCHE (Art. 21 del DPR 633/72)

In data 10/01/2013 l'agenzia delle entrate ha pubblicato la risoluzione 1/E relativa ai Chiarimenti in materia di numerazione delle fature - Articolo 21, comma 2, lettera b) del D.P.R. n. 633 del 1972

Il chiarimento precisa che "il contribuente può continuare ad adottare il sistema di numerazione progressiva per  anno solare, in quanto l’identificazione univoca della fattura è, anche in tal caso, comunque garantita dalla contestuale presenza nel documento della data che, in base alla lettera a) del citato articolo 21, costituisce un elemento obbligatorio della fattura."

Il testo integrale può essere scaricato qui

ELENCO CLIENTI

FORNITORI 2012

Elenco Clienti Fornitori 2012

SPESOMETRO

Elenco Clienti Fornitori (PDF)
Elenco Clienti Fornitori (HTM)
Elenco Clienti Fornitori (HTML)
25/02/2012 - NUOVO ELENCO CLIENTI E FORNITORI 2012


Semplificazioni degli obblighi di comunicazione delle operazioni rilevanti a fini IVA da parte dei soggetti passivi
Ci sarà una sola comunicazione per ciascun cliente al mese e non più una singola comunicazione per ciascuna operazione. Fino a ieri vigeva l’obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA, di importo superiore ai 3.000 euro. Dal 1° gennaio di quest’anno, per le operazioni rilevanti a fini IVA soggette all’obbligo di fatturazione, gli operatori comunicano l’importo complessivo delle operazioni attive e/o passive svolte nei confronti di un cliente o fornitore. Per le operazioni per le quali non è previsto l’obbligo di emissione della fattura, la comunicazione telematica è dovuta solo per le operazioni di importo non inferiore ad euro 3.600, IVA inclusa.

Lo studio odontoiatrico, in quanto soggetto che effettua operazioni rilevati ai fini IVA (imposta sul valore aggiunto) effettuando prestazioni sanitarie in regime di esenzione ai sensi dell’art. 10 comma 18 della legge 633/1972 e successive modificazioni, è tenuto all’invio telematico dell’elenco clienti e fornitori.

 per approfondimenti

INFOMEDICA ha immediatamente adeguato la procedura di creazione degli elenci clienti e fornitori secondo le indicazioni del  Consiglio dei Ministri n.16 del 24/02/2012. Per ora è quindi già possibile generare un file in formato EXCEL con l'elenco delle comunicazioni per ciascun cliente e fornitore.  Non appena sarà pubbilcato il tracciato dall'Agenzia delle Entrate sarà nostra premura implementare la creazione diretta del file per l'invio telematico.

La precedente disposizione: L’agenzia delle entrate con provvedimento del direttore dell’agenzia (Prot. 2010/184182 del 22/12/2010) ha regolamentato la modalità di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA  di importo non inferiore ad € 3.000 come previsto dalla legge 122/2010.